Il Trading su strumenti finanziari

Trading su Strumenti Finanziari

Trading su Strumenti Finanziari

Il trading è un’attività di compravendita di un definito strumento finanziario fatta solitamente in brevi intervalli di tempo e mirata a beneficiare anche di piccole oscillazioni dello strumento stesso.

Quali strumenti conviene tradare?

Oggi il business legato al trading sul quale puntano i grossi operatori di mercato è costituito dai CFD (contratti per differenza) o dalle opzioni binarie. Sono strumenti ad altissimo rischio; in primis essi consentono un uso della leva finanziaria in modo esagerato. La leva non è obbligatoria e non stabilita dal mercato; essa viene stabilita da chi opera all’interno di un massimo di applicazione stabilito dalla controparte (broker o banca).

Questi strumenti sono rischiosi anche perché sono non regolamentati oltre ad essere poco liquidi. Le opzioni binarie in particolare sono delle vere e proprie scommesse legate a condizioni regolate dal broker. Anche il forex risulta essere molto pubblicizzato dagli operatori e molto tradato; importante utilizzare una leva bassa per abbassarne i rischi soprattutto quando non si è dei grossi esperti. Utilizzate sempre valute molto liquide come EUR, USD, YEN.

Altri strumenti finanziari interessanti da tradare sono i futures legati agli indici; essi sono regolamentati, liquidi; quelli primari sono (DAX, EUROSTOXX, S&P, DOW JONES, NASDAQ) e meno rischiosi in quanto legati agli indici che non possono fallire. Anche per essi, il cui rischio è inferiore alle azioni, sarebbe meglio non tradarli in leva soprattutto se inesperti. Di certo dovendo cimentarvi nel trading fatelo con questi ultimi che sono liquidi, regolamentati migliori delle azioni, con costi che possono giustificare l’obiettivo di piccoli movimenti.

Evitate le opzioni in generale. Esse sono solo per professionisti. Ci sono delle componenti variabili sulle opzioni (strike, tempo, interessi) che se non calcolate bene portano facilmente all’azzeramento delle somme investite. Inoltre nell’utilizzo delle opzioni (put e call) bisogna sempre evitare di vendere allo scoperto in quanto si rischia di dare esponenzialità alle perdite. Ricordate, inoltre, che solo alcune opzioni sono liquide e che in fasi di mercato volatili, le stesse diventano illiquide.

Il mio consiglio finale è di tradare con parsimonia, senza leva e scegliendo tra i futures indicati.

Lascia un Commento