DAX Future: vendere o comprare?

dax-futureDopo il ritracciamento dai massimi storici (13.596) di circa 2000 punti ad inizio anno, il DAX ha riacquistato quella volatilità che caratterizza da sempre questo strumento.

I volumi negli ultimi anni si sono sensibilmente dimezzati soprattutto perché il margine operativo è molto alto e il DAX viene oramai utilizzato per le finalità per cui nasce, ossia le coperture.

Rimane, quindi, lo strumento per eccellenza da tradare e soprattutto per gli scalper. Volendo considerare un’operatività costante su questo strumento vi è un eccellente sistema denominato “Winco the original” che, combinato con AC STOP, da ottimi e soprattutto costanti risultati.

Il sistema risulta indicato per prendere i trend di rialzo e ribasso. Non bisogna lasciare nulla alla discrezionalità e l’utilizzo in combinata dell’AC STOP da modo di utilizzare anche dello studio degli archi temporali su base daily.

Per i giorni a seguire, vi è un ottimo segnale di vendita da oggi con direzione 12.600. Esso trova conferma in una serie di ripetizioni matematiche e statistiche nella caduta dei minimi in determinati giorni agganciati a uscite numeriche iper ripetute.

A seguire, anche il DAX si muoverà in un trend di lateralità per il prosieguo dell’anno con escursioni più a meno profonde al rialzo e al ribasso con possibili miglioramenti dei minimi relativi (11.726) tra settembre e novembre prossimi.

Lascia un Commento