E’ possibile arricchirsi con il Trading?

Diventare ricchi con il trading

Diventare ricchi con il trading

Appaiono tante pubblicità su presunte persone diventate ricche con il trading. Ex operai, macchinisti, disoccupati che grazie al trading sul forex hanno guadagnato somme ingenti dedicandosi a questa attività. Sarà vero?

A mio modo di vedere, salvo in rare occasioni che però non rientrano tra quelle divulgate, no. Se qualcuno diventa ricco con il trading, non lo pubblicizza di sicuro. E ancora, non va a promuovere nell’immediato i broker, invogliando implicitamente ad aprire conti di negoziazione.

E’ chiaro che sono delle manovre d’informazione atte a favorire il business di broker. Di contro, invece, bisognerebbe pubblicizzare statistiche interne di banche, broker o banche-broker dove il 90% delle clientela che fa trading perde gran parte dei soldi o tutto entro i primi sei mesi di attività di negoziazione.

Nell’altro 10%, solo in pochi riescono a guadagnare realmente . Il trading, pertanto, è di sicuro un business per gli istituzionali, ma non per i tanti che si cimentano.

Purtroppo poi il trading reclamizzato induce all’utilizzo di leve finanziarie esagerate, fino al 400%; in poche parole con €10.000 sul conto è possibile investire fino a €400.000, con la possibilità di guadagnare su €400.000 ma anche di perdere sullo stesso importo, con la conseguenza di poter guadagnare con il trading tanto e velocemente, ma anche di polverizzare il capitale investito in pochi secondi.

Il trading in questa maniera diventa una scommessa che non rientra nei parametri di un investimento finanziario ma all’interno di una vera e propria scommessa. A supporto da far notare l’enorme diffusione dei CFD o contratti per differenza. Sono strumenti finanziari non regolamentati creati per favorire questo tipo di trading in leva anche con importi piccoli e, quindi, immettere le masse di clienti a fare trading con le conseguenze già citate: un vero e proprio gioco da casinò online!

Lascia un Commento