Trump, Nexit e non solo: cosa influenzerà il Forex?

Andamento Forex 2017L’esame del cross EUR/USD passa per un’analisi primaria dei tassi americani ed europei. Pertanto le considerazioni vertono sui probabili ed ulteriori rialzi dei tassi americani nel 2017 e dei tassi fermi nell’area euro. Questo comporterà il tentativo di rafforzamento del dollaro, spingendolo verso la parità.

È stato evidente come il primo tentativo in dicembre di test verso la parità, sia stato respinto da correnti rialziste molto consistenti che testimoniano come un Euro/Dollaro alla pari non convinca nessuno e che sarà una grande manovra speculativa per riportarlo subito nei mesi a seguire nella zona 1,14/1,15.

Il quadro tecnico offre scarsi spunti oggi così lo sarà anche nel 2017. Il movimento sarà laterale e povero di mosse profonde degne d’interesse. Sarà proficuo rapportare il movimento dell’EUR/USD nel 2017 ai tassi con fare anticipatorio e relazionarsi ai corsi che ne deriveranno.

Altro punto da tenere in considerazione sarà lo scenario macro-politico derivante dall’avvento di Trump. Ne beneficerà molto probabilmente il Rublo che potrebbe apprezzarsi verso le principali monete internazionali. Grande attenzione all’Yuan che potrebbe subire interventi del governo cinese a difesa sempre delle politiche economiche americane, atte a minare la crescita economica della Cina che rappresenterebbe l’equivalente proporzionale della crescita militare, poco gradita a Trump.

Da considerare anche per lo scenario del Forex il rapporto che Trump intenderà eventualmente rideterminare con l’Iran vero vincitore del conflitto Siria – ISIS e alleato migliore dell’Iraq, con il risultato di un effetto esattamente contrario a quanto voluto dagli americani con la guerra a Saddam. Inoltre, bisognerà considerare anche l’effetto del voto in Olanda a metà 2017 sul Nexit.

Lascia un Commento