Forex e “trappole”, quale strategia applicare in caso di falsa rottura?

falsa-rottura-forexQualche tempo fa, avevo ricordato come la zona 1,235/1,245 fosse critica per frenare il rafforzamento dell’Euro. Nella stessa, hanno creato una falsa rottura sulla quale si sono posizionati tanti in chiusura o posizioni long.

Difatti, si era diffusa sui media che contano la tesi per la quale la rottura di quella resistenza fosse un occasione per comprare direzione 1,30.

Purtroppo, era il solito trappolone dove invece si sono posizionati i grandi per accumulare grandi posizioni al ribasso direzione 1,19, la cui rottura spingerà l’EUR/USD verso la zona 1,17 e successivamente 1,12/1,13.

Il movimento di distacco dalla zona di accumulo come sempre è avvenuto in modo veloce e ben organizzato per togliere la fantasia ai rialzisti costretti a chiudere i loro long o ad aspettare.

Il movimento di ribasso viene sostenuto innanzitutto dalla regola degli Archi Temporali e poi dalle notizie macroeconomiche: ancora due rialzi tassi in America entro il 2018.

Comunque, il trend di questo cross attraverserà tanti mesi e forse qualche anno all’interno del range 1,03/1,28. Difficilmente ne uscirà. La condizione per uscirne potrà essere solo legata a fattori esogeni importanti.

Al momento, quindi, la migliore strategia di lavoro su questo cross è quella di shortarlo su ogni recupero verso la zona 1.217/1,225. La volatilità sarà solitamente scarsa con innalzamento della stessa solo all’approssimarsi o subito dopo gli aventi macroeconomici.

Lascia un Commento