EUR/USD nel disegno della bolla finanziaria

Euro dollaro bolla finanziaria

Cosa accade al cambio EUR/USD?

Euro/dollaro al test della zona 1,12/1,13. Continua la fase laterale di questo cross nel forex che ci siamo ritrovati fisiologicamente verso la parte alta del canale laterale.

Tecnicamente, era abbastanza scontato questo movimento governato da flussi strani che sono arrivati in acquisto a rafforzare l’euro. Di sicuro, non è stato il comportamento degli operatori a spingerlo verso quella soglia, orientati correttamente a considerare i futuri rialzi dei tassi americani.

Sembra che ci sia stata, a considerare i volumi, la volontà di qualcuno di indebolire il dollaro.

Rientra nel piano totale strategico di allargare l’effetto della bolla sui mercati finanziari, indebolendo il dollaro che piace alle aziende americane?

Probabile, visto che quando le coincidenze arrivano tutte insieme, vi è un perché.

Mario Draghi continua a confermare quantità di miliardi per i mercati finanziari, banca giapponese, politiche fiscali strane in materia fiscale di Trump per le aziende americane, titoli americani con quotazioni fuori sottostante, tasso di disoccupazione americano ai minimi degli ultimi 10 anni, come nel 2008 quando i mercati finanziari americani valevano meno della metà di oggi.

Ma cosa vi è alla base di tante contraddizioni? Un disegno per consegnare esagerata ricchezza ai ricchi?

La bolla arricchirà a dismisura i soliti e la BCE fa finta di niente o meglio, era il suo obiettivo e nulla più. Non risulta a nessuno che le migliaia di miliardi ai mercati finanziari e alle banca abbiamo favorito il popolo.

Lascia un Commento