Cosa conviene detenere per un cassettista oggi?

cosa detenere per un cassettista

Euro, dollaro o franco svizzero?

Il dubbio che avvolge tante volte l’utente è se conviene detenere dollari, euro o franchi svizzeri. Bisogna fare mente locale sui concambi di questi ultimi anni tra queste valute.

Se qualcuno non ha seguito i corsi, magari immagina che i corsi di cambio tra queste tre valute siano stati abbastanza stabili e non equiparabili a valute esotiche. Invece tutt’altra cosa.

Ricordiamo come nel luglio/agosto 2007 l’euro contro il dollaro arrivò a quotare 1,62 arrivando da 1,15 per poi ritornare ad 1,23 in ottobre dello stesso anno. Come in epoca più recente nel 2010, il franco svizzero quotava contro l’euro a 1,52 per poi scendere ad 1,20 nel 2013/14. Ed ancora dopo un periodo sulla soglia di 1,20 un giorno, del quale parleremo in avanti, si è portato in poche ore sotto 0.89.

Ma come è possibile che in poche ore una valuta forte e importante come il franco svizzero crolli di oltre il 30% contro l’euro quasi come una valuta esotica di un paese lontano. Allora la sicurezza del decantato franco svizzero non esiste? Cosa è successo di tanto strano?

Si immagina a ragion veduta di una solita grande speculazione innescata senza controllo alcuno.

Non è possibile che non si ricostruisca nel dettaglio quanto accaduto. Significa che allora una speculazione potrebbe cambiare le sorti di una nazione nell’impotenza dei cittadini.

Lo stesso dicasi dell’euro contro dollaro del 2007. Come è possibile che con il cambio a 1,62 si parlava di target ulteriori al rialzo a 2 e poi ce lo siamo ritrovati a 1,23 dopo tre mesi? E non si siamo effettuati controlli su chi ha magari beneficiato irregolarmente di questi movimenti mettendo a repentaglio equilibri di stato ma soprattutto interessi di cittadini ignari?

Tante volte ci si chiede se è possibile che tutto questo accada senza attori noti.

Lascia un Commento