Le metodologie operative sul forex

metodologie operative forex

Quali sono i metodi speculativi nel forex?

Nel mercato dei cambi del forex è possibile speculare con diverse metodologie, ognuna delle quali presenta delle caratteristiche ben definite.

  • Con il forward transaction si punta a congelare il rischio di fluttuazione del cambio. Pertanto, si stipula un contratto forward che consente di stabilire, in una data futura e a un tasso prefissato, una transazione in valuta. Ovvio come la durata di questo tipo di contratto, proprio per le caratteristiche insite nello stesso, può coprire orizzonti temporali abbastanza lunghi.
    L’utilizzo di questo metodo serve spesso per coprire rischi sulla fluttuazione del cambio di alcune valute quando le stesse costituiscono il sottostante di operazioni finanziarie commerciali o di alcune obbligazioni con scadenza medio – lunga. Con i futures sulle valute, si punta tendenzialmente a fare speculazione pura o a costituire delle coperture finanziare sul rischio di alcuni concambi. Essi hanno una durata trimestrale e sono standardizzati, sia come importo che come scadenza. Hanno durata trimestrale ed incorporano nel prezzo tutti i costi, interessi compresi.
  • Il contratto swap è, invece, un tipo di contratto particolare e non standard: in pratica, due operatori si accordano per scambiarsi due valute tra loro per un certo periodo di tempo. Giunta la scadenza del contratto, ogni controparte rientrerà in possesso della valuta originaria. Il contratto swap è usato spesso nella filiera istituzionale.
  • Lo spot è un contratto con scadenza di due giorni e quindi uno scambio con scadenza di due giorni. E’ usato solitamente per fare speculazione pura.

Come sempre, è importante ricordare di muoversi nel forex seguendo le metodologie che più si avvicinano al nostro livello di esperienza, tale da limitare eventuali rischi o grandi perdite.

Lascia un Commento