Andamento EUR-USD previsto per il 2017

 

Andamento EUR-USD 2017Nel 2017, il cambio EUR-USD si muoverà per andare a testare la parità.

Nello scenario di rialzo dei tassi americani, seppur lieve, sarà convalidato nel sottostante. Tecnicamente non sarebbe così poiché i vari indicatori indicherebbero un ipervenduto. In questo caso prevalgono le correnti speculative, come solito, e quindi sarà difficile invertire la tendenza.

Si prospetta un anno laterale all’interno di un canale di prezzi compreso tra 0,99 e 1,12 con brevi e lievi rotture. Il cambio EUR-USD è chiaramente e completamente ingiustificato rispetto alla salita delle Borse americane (basti pensare come un dollaro forte non favorirebbe le esportazioni) e quindi le società ridurrebbero drasticamente gli utili.

Oramai tutto rientra in un quadro ben congegnato a tavolino tra le banche centrali (BCE,FED,BOJ) per equiparare il valore delle valute nello scenario dei tassi a zero e delle enormi liquidità date ai mercati finanziari con moneta stampata; tutto ciò avverrà con il consenso politico generale dell’Europa, del Giappone e degli Stati Uniti a sostenere il peso del debito pubblico e del sistema bancario.

Perché oggi l’America si permette un Dollaro forte? Fino a poco tempo fa non lo voleva perché le società quotate non avrebbero esportato e quindi le quotazioni delle loro azioni in borsa avrebbero subito un declino forte. Ma le borse sono agli stramassimi storici e il dollaro ai minimi degli ultimo 10 anni. Sarà allora perché tanti stanno scommettendo sullo sfaldamento della zona euro con conseguenze importanti sulla moneta? Cosa è cambiato? O cosa hanno cambiato e nell’interesse di chi?

Meglio pensare che la speculazione la fa da padrona o, più correttamente, ha un padrone. E che questa speculazione è sempre quella stessa corrente che soffia sul mercato del forex prendendo di mira in alternanza l’euro, o la sterlina, o il rublo o altre valute agganciandole a fenomeni mediatici o politici di volta in volta.

Lascia un Commento