Mercati finanziari nel 2017: la replica di un nuovo collasso?

Il comportamento dei mercati finanziari nel 2017

Il comportamento dei mercati finanziari nel 2017

I mercati finanziari americani, in questo momento, sono in salita per nuovi massimi storici. Come già espresso in “Analisi dei mercati finanziari americani: ulteriori approcci”, era un movimento da considerare.

Difatti, a fine anno 2016 si potevano preventivare ancora pochi punti percentuali di estensione al rialzo nel 2017.

Colmati questi punti, entro il primo trimestre dell’anno, non rimarranno che spazi di discesa; non sarà una discesa molto forte, ma conserverà una lateralità che si esaurirà nel 2018, quando si apriranno scenari ribassisti molto più importanti. Anche l’avvento di Trump, considerato un demonio per i mercati finanziari, invece, si è rivelato contraddittorio rispetto a quanto accaduto.

Cosa accadrà ora? I mercati saliranno all’infinito dimenticando Trump, Brexit, ma soprattutto la cosa più seria, la crisi economica mondiale che sta impoverendo il mondo solo in favore delle multinazionali americane? E quindi, le borse in bolla corrispondono all’economia reale o sono, come avvenuto nel 2001 e 2008, il business delle grandi case d’affari?

La memoria deve andare obbligatoriamente al 2000, quando gli indici americani e mondiali salirono a dismisura con target dei titoli azionari sempre alzati da banche primarie. Poi avvenne il collasso! I titoli come SEAT, arrivati a oltre 7€ con target a 14 dal primario gruppo bancario italiano, si azzerarono in poco tempo. E così tanti altri, in Italia, Europa ed America.

Nel 2008, lo stesso scenario di bolla colpì anche un’altra tematica (Lehman Brothers) che causò un nuovo collasso.

Adesso bisognerà fare attenzione: gli attori continuando comunque ad essere sempre gli stessi, si guadagnerà ancor più sui ribassi e, dopo aver speculato sui rialzi con un’analisi quantitativa sui future e le opzioni, si innescherà a tempo debito il solito movimento di ribasso che arricchirà ulteriormente a dismisura i soliti.

Lascia un Commento